Ritratto e autoritratto. Alla scoperta della propria identitĂ 

Conduttori: Valeria Depalmi, Cinzia Cassinari ed Elisabetta Bernardelli, Cooperativa Educarte

Destinatari: scuola dell’infanzia (4-5 anni) e primaria

Durata: 3 incontri di 2 ore ciascuno

Dall’osservazione di ritratti i bambini impareranno a riconoscere i tratti costitutivi del volto umano, dai quali si deducono numerose informazioni sull’età, il sesso ma anche sull’appartenenza sociale della persona rappresentata. Dal piano fisico si passerà poi a quello psicologico identificando gli stati emotivi e i sentimenti degli individui ritratti. In occasione del centenario del Futurismo particolare attenzione sarà data ai ritratti dei maggiori rappresentanti del Futurismo italiano: da Boccioni, che da ritratti di matrice divisionista approda ad opere innovative quali il Ritratto di una futurista (1910), si potrà spaziare alle numerose esperienze polimateriche di artisti come Prampolini in Marinetti polimaterico (1924). A conclusione del percorso ogni bambino realizzerà un proprio autoritratto e il ritratto di un personaggio della propria fantasia, utilizzando non solo i colori ma anche materiali extra-pittorici. Artisti di riferimento: Boccioni, Prampolini.

 

EDUCARTE

La cooperativa Educarte, fondata da Valeria Depalmi, Cinzia Cassinari e da Elisabetta Bernardelli, nasce con la consapevolezza che l'incontro diretto con l'opera d'arte svolga una funzione rilevante per la crescita della persona. Il suo scopo è quello di coinvolgere il fruitore in un rapporto di comunicazione e partecipazione attiva con l'opera, nella convinzione che l'arte è patrimonio comune. Tra le esperienze didattiche si citano quelle svolte nel 2002 presso la Fondazione Magnani Rocca di Mamiano di Traversetolo (Parma) e al Museo d'arte contemporanea Luigi Pecci di Prato.