Tatto e Con-Tatto

Il tatto è il primo senso che ci mette in relazione con il mondo: toccare, sentire, avvicinarsi, condividere, manipolare sono azioni quotidiane, immediate che aiutano il bambino, e anche l’adulto, ad entrare in contatto con la realtà, a sviluppare la manualità, la creatività e a difendersi.
Tanti artisti contemporanei si sono confrontati con la sensazione tattile delle loro opere utilizzando materiali polimaterici quali sabbia, catrame e riflettendo sul rapporto vista-tatto: i futuristi hanno redatto un manifesto dal titolo “Tattilismo”, Bruno Munari crea libri e giochi tattili trasformabili e manipolabili, e progetta il primo laboratorio tattile nel 1979.
Proprio a partire dall’esperienza degli artisti, il percorso si propone di fornire spunti per la realizzazione in aula di laboratori tattili e multisensoriali.

Artisti di riferimento: Baj, Burri, Depero, Marinetti, Munari…

Laboratorio: creazioni di libri tattili, di tavole sensoriali e di giochi di manipolazione.

Incontri: n. 3 incontri di 2 ore ciascuno

Destinatari: docenti della Scuola dell’Infanzia e Primo ciclo Scuola Primaria